martedì 14 maggio 2019

"Come cristalli", finalmente un progetto dove si impara giocando!



Ciao a tutti,
volete sapere quale nuova avventura ha iniziato la mia classe? Bene! Quest’avventura è (rullo di tamburi) il progetto “Come cristalli”!
Nelle prime due ore del progetto un simpatico ragazzo di nome Federico, ovvero l’esperto, ci ha fatto delle domande per conoscerci meglio e dopo siamo andati al sodo.
Ci ha detto che, per spiegarci l’argomento che andremo a affrontare, invece di dettarci definizioni e situazioni ce le farà capire e sperimentare direttamente.
Voi vi starete chiedendo :“Ma in che modo?” Io vi rispondo :”Giocando!”.
L’argomento di cui andremo a parlare è il bullismo. Federico ci ha spiegato che esistono in particolare sei tipi di vittime del bullismo: il secchione, il diversamente abile, lo straniero, il grasso, lo smilzo e il brutto.
Noi ci siamo divisi in sei gruppi corrispondenti, con tre alunni per ogni gruppo.
Praticamente faremo un gioco di ruolo complesso, tanto complesso, anzi che dico? Tantissimo complesso, così che non ho ancora capito un fico secco di quello che andremo a fare, però il mio sesto senso mi dice che sarà una cosa pazzesca!

Di seguito alcune immagini del gioco.





Nessun commento:

Posta un commento