domenica 2 giugno 2019

Stop al Fumo! Il grido della IIB


“Fumare fa male!”. Lo abbiamo sicuramente letto e sentito dire milioni di volte, ma capiamo bene il significato di queste tre parole.

Dati statistici ci informano che in un anno muore un fumatore ogni sei secondi, per un totale di 6 milioni di persone. Questo numero fa davvero girare la testa! In Italia, nonostante si sia cercato di creare giornate contro il fumo, si continua a fumare tanto.
Il fumo che si alza dalla sigaretta è un vero e proprio veleno per i polmoni costituito da 4000 sostanze chimiche tra le quali almeno 50 sono tossiche e cancerogene(cioè facilitano lo sviluppo dei tumori). Alcune di queste sostanze sono monossido di carbonio, nicotina, catrame. Queste sostanze che mettono a rischio la salute danneggiando i polmoni, cuore e sistema circolatorio, fino a degenerare in infarti, incus e bronchite cronica. Il fumo potrebbe uccidere per 27 malattie diverse: cancro ai polmoni, esofago, pancreas, vescica e rene. Il fumo rende meno belli, si invecchia precocemente, la pelle cambia colore, avviene la decolorazione dei denti, aumentano placca e tartarosi...ecco possiamo dire che il fumo rende decisamente più brutti! Fumare, inoltre, compromette la qualità del sonno e fa ingrassare. Una recente ricerca, fatta da tre ricercatori britannici, ha evidenziato che il fumo può influenzare il nostro cervello con una diminuzione della memoria, difficoltà dell’apprendimento e dell’attenzione, ma anche ad un alto rischio di demenza senile ed Alzeimer. Dopo tutto questo è meglio non fumare!
Purtroppo i fumatori non danneggiano solo loro stessi, ma danneggiano pure le persone che gli stanno vicino! Il fumo si disperde nell’aria che viene poi respirata anche dai non fumatori. Questo non va bene soprattutto nei confronti di persone indifese come bambini e donne in gravidanza.
Ma perchè si fuma?
Studi dimostrano che questo gesto, che nasce per imitazione o per sembrare più grandi, diventa nemico per il resto della vita. Questo gesta crea una “dannata dipendenza”!  Questa abitudine è sempre più diffusa tra i giovani, soprattutto nelle donne. La ragione che spinge i ragazzi a fumare è per avere più followers e like sui social. Il fumo inganna soprattutto i giovani perchè quando hai un amico che fuma e altri che ci provano e che iniziano, poi anche tu vieni tratto in inganno, provi anche tu e da lì rischi di rovinarti la vita. C’è chi non ne può fare a meno, chi vorrebbe smettere ma non sa come fare, chi lo fa per abitudine. Ma il fumo rende schiavi, può essere paragonato ad un tipo di droga perchè la nicotina agisce sul cervello e crea una dipendenza dalla sigaretta.
L’età in cui le persone iniziano a fumare sta purtroppo diminuendo. Quindi tu giovane ragazzo/a che leggi questo articolo ricorda che i tessuti di un corpo in crescita sono più sensibili ai danni che derivano dalle sigarette!
Inoltre...il fumo inquina! L’accensione di una sigaretta inquina più di un gas di scarico di un’automobile. Le sigarette creano un serio problema di inquinamento: una sigaretta a degradarsi ci mette 5-12 anni. Per chi butta una cicca a terra è prevista una multa tra i 500 e i 1200 € !
Per fortuna nel 2003 in Italia si è introdotto il divieto di fumo nei luoghi pubblici. Per fortuna questa legge ha diminuito il consumo di sigarette e in ospedale ci sono meno ricoverati per infarti al cuore. Ma vi lascio con una buona notizia: si può smettere di fumare. Il processo di disintossicazione non è semplice perchè si possono avere crisi di astinenza. Ci vuole molta buona volontà ed autocontrollo. Sarà duro all’inizio ma dopo i primi mesi l’organismo recupera e se ne sentono i primi benefici. A distanza di poche ore dall’ultima sigaretta fumata il sangue è più ossigenato e la nicotina sparita; a distanza di mesi migliora la respirazione; a distanza di anni il rischio di malattie tumorali o cardiache si riduce molto.
Occhio ragazzi, la nostra vita non può andare in fumo!

martedì 21 maggio 2019

Chi è stato premiato il 18 Maggio a scuola?

Ragazzi, segnaliamo che Il giorno 18 maggio nella nostra biblioteca si è svolta la cerimonia per l’assegnazione della Borsa di studio dedicata alla memoria di Antonietta Noia, preside della Scuola media Duca D’Aosta fino al 1993.



L’alunna vincitrice della Borsa di studio di quest'anno è stata Aurora Andreini della classe 3E.

L’alunna vincitrice della Borsa di studio legata al Progetto "Sì alla solidarietà, no al bullismo” proposto dal Dott.Marco Antonelli, ex-alunno dell’Istituto, è stata Marta Ceccanti della classe 3D.

Sono poi stati premiati i seguenti alunni:
  • Per il Concorso “Il giralibro” i due finalisti Lorenzo Colombi e Giulia De Ieso  e la vincitrice Ilenia Mangino
  • Per il Progetto "Una rete per la musica” Ania Giachetti, Alessia Vannozzi, Andrea Nanni, Sara Barontini, Nicole Grilli,Elisa Puri,Diletta De Spirito,Nicolo’Cucchiaro, Michelangelo Ciardo, Giulia De Ieso, Manuel Sartini, Aurora Andreini, Alessandra Bonari,Chiara Nuti, Davide Gennai
  • Per i Giochi internazionali matematici 2019 Diego Bruno Spagnuolo, vincitore della fase provinciale
  • Per le Olimpiadi di Problem solving (scuola secondaria) i vincitori delle gare regionali: Gabriele Lando (gara individuale) e Lorenzo Bertelli, Daniele Giacomelli,Tommaso Orsin,Nicolo’ Abruzzese (gara a squadre)
  • Per le Olimpiadi di Problem solving (scuola primaria) i vincitori delle gare regionali (primo posto) e delle gare nazionali (terzo posto) Ambra Baglini, Margherita Orsini, Gabriele Pino e Ruben Garofalo (gara a squadre)
  • Per il concorso “Un logo per la scuola” Sofia Secchi (slogan) e  Sara Barontini (disegno)

Complimenti a tutti i ragazzi premiati. Keep Calm e Carry On!

lunedì 20 maggio 2019

Stay Tuned: Sabato 1° Giugno siamo "Liberi di Giocare"!


Il 1° Giugno dalle ore 9:30 al campo sportivo "Fiorentini" di Cascina si terrà l'evento "Liberi di giocare", un torneo misto di calcetto tra le classi della nostra scuola.

“Con Libera parliamo di legalità, mafie, etica e morale. Diversi anni fa un bambino, Domenico Gabriele, Dodò per gli amici, accompagnò il padre a una partita di calcetto. Grande appassionato di calcio, il padre lo fece giocare al suo posto per qualche minuto, ma proprio allora iniziò una sparatoria contro un altro giocatore preso di mira dalla mafia crotonese. Dodò fu ucciso per sbaglio e da allora i genitori hanno speso la loro vita nel tentativo di ricordare questo gravissimo fatto.

Mi piace riproporre questo evento collegato al calcio proprio per cercare di riportare questo sport nazionale a principi di correttezza ed eticità.” Prof.ssa Cavallini

Forza ragazzi, ci aspetta un super Torneo, per Libera e per Dodò, insieme!


Concorso “GIORNALISTI IN CLASSE”: premiate IIA, IIIA e IIID!


Martedì 14 Maggio presso il Salone della Leopolda di Pisa, alla presenza dell’assessore all’Istruzione di Pisa, Rosanna Candia e di altre personalità del mondo culturale della città, l’annuale manifestazione organizzata dalla “Nazione” di Pisa per la premiazione delle pagine con gli articoli realizzate dai ragazzi delle Scuole Medie di Pisa e provincia. 





Le classi della nostra scuola premiate sono state tre: la IIID, la IIIA e la IIA.
La classe III D, seconda tra i finalisti, guidata dalla Prof. A. Maurizio, ha affrontato la passione dei ragazzi per You Tube e gli youtuber nel bene e nel male. . .


Premio speciale della Scuola Normale Superiore di Pisa all'articolo della IIIA guidata dalla Prof. E. Formaggi sulla lotta alla violenza contro le donne, il faticoso cammino verso il riconoscimento del diritto ad esistere ma anche la possibilità di uscire dalle spirali di dolore. 

La IIA della Prof. E. Formaggi si aggiudica infine il premio speciale della Scuola Superiore S. Anna di Pisa,  invitando i ragazzi “web dipendenti” di oggi a “disconnettersi” ogni tanto per riscoprire il piacere della lettura di un buon libro. 


Ragazzi, siete stati bravissimi,  un bell'esempio di "penne virtuose"!


domenica 19 maggio 2019

"Musica Insieme" con IIA - IIC - IIE a Pontasserchio


Cari lettori oggi non vi parlerò di equitazione, madello spettacolo "Musica Insieme" che si è svolto il giorno 4 Maggio 2019 alle ore 21.00 all'Agrifiera di Pontasserchio. Hanno preso parte le classi IIA - IIC - IIE. In questo spettacolo invece di cantare e suonare abbiamo anche ballato scoprendo i balli di tutte le epoche.



I balli sono stati : 

- primitivi 
- primati 
- rumba 
- minuetto 
- classico 
- country 
- hip hop 


Ad accompagnarci c'era la Prof. Amodio e come spettatrici anche la Prof. Poli e la Prof. Mambrini, come aiutante la Prof. Bibbiani. 

Al Festival delle Idee sarà disponibile il video del nostro spettacolo integrale. 
Prenotatene una copia dalla Prof.ssa Amodio. Se vi è piaciuto questo articolo lasciate un commento. 

CONTINUATE A SEGUIRMI!! 

Eurovision Song Contest 2019, le canzoni più belle!


Sabato 18 maggio 2019 si sono svolte le finali dell’Eurovision Song Contest a Tel Aviv, in cui si sono sfidate 26 nazioni europee e l'Australia.
Ci sono stati due vincitori, quello della giuria e quello finale del televoto, mentre l'Italia è seconda con "Soldi" di Mahmood

Ha vinto la finale al televoto l’Olanda 


Si è aggiudicata il premio della giuria la Svezia 


Ecco la classifica delle canzoni più belle per me:

1° La Norvegia, con Spirit in the Sky di KEiiNO



2° La Bielorussia, con Like It di ZENA


3° Il Regno Unito, con Bigger than Us di Michael Rice



4° La Russia, con Scream di Sergey Lazarev



5° Malta, con Chameleon di Michela



Fatemi sapere se avete visto l’Eurovision Song Contest e ditemi quale è stata la vostra canzone preferita. Alla prossima!

martedì 14 maggio 2019

"Come cristalli", finalmente un progetto dove si impara giocando!



Ciao a tutti,
volete sapere quale nuova avventura ha iniziato la mia classe? Bene! Quest’avventura è (rullo di tamburi) il progetto “Come cristalli”!
Nelle prime due ore del progetto un simpatico ragazzo di nome Federico, ovvero l’esperto, ci ha fatto delle domande per conoscerci meglio e dopo siamo andati al sodo.
Ci ha detto che, per spiegarci l’argomento che andremo a affrontare, invece di dettarci definizioni e situazioni ce le farà capire e sperimentare direttamente.
Voi vi starete chiedendo :“Ma in che modo?” Io vi rispondo :”Giocando!”.
L’argomento di cui andremo a parlare è il bullismo. Federico ci ha spiegato che esistono in particolare sei tipi di vittime del bullismo: il secchione, il diversamente abile, lo straniero, il grasso, lo smilzo e il brutto.
Noi ci siamo divisi in sei gruppi corrispondenti, con tre alunni per ogni gruppo.
Praticamente faremo un gioco di ruolo complesso, tanto complesso, anzi che dico? Tantissimo complesso, così che non ho ancora capito un fico secco di quello che andremo a fare, però il mio sesto senso mi dice che sarà una cosa pazzesca!

Di seguito alcune immagini del gioco.





sabato 11 maggio 2019

I mostri. . .quelli veri.


Ciao a tutti popolo di internet! Sono tornata.

A tutti può capitare di impressionarsi e di aver paura in qualche scena di qualche film, nel vedere una creatura “Non umana". Ditelo, è la verità. 

Ecco, è proprio di questo che voglio parlarvi oggi: dei mostri, ma non quelli dei film, quelli veri, quelli in mezzo a noi. 


Provate a cercare su internet, a esempio "bambini e ragazzi scomparsi in un anno in Italia" il risultato che vi verrà,  cercando un po', è questo: 

"Solo in Italia scompaiono circa 170 bambini, 4 su 5 mai ritrovati."

E questa è solo una parte. Questo è quello che ci dovrebbe impressionare e far avere paura, piuttosto. Che la società di oggi non è molto organizzata, che i mercati neri di organi o che so io, si espandono, e che pezzi di noi ragazzi (pezzi letteralmente) valgono molti milioni di euro. 

Con questo articolo non vi dico di non uscire di casa, Perché anche io mi stuferei, volete mettere? 

Ma di stare attenti a quando ci si muove e per strada, quando si è da soli, e quando attraversiamo posti “brutti" della città, accendete i “radar". 

E ora torniamo a vedere i nostri fantastici film, niente paura!