giovedì 4 aprile 2019

Incendio sul Serra, donate 2000 piante di Olivo.



Ciao! Oggi è il 31 Marzo, e sempre oggi i giocatori del gioco del ponte di Calci e di San Marco donano 2000 piante di olivo a Calci in seguito all’Inferno del monte serra. Sono riuscito a intervistare un giocatore della squadra del San Marco che racconta la tragedia del Serra, come è avvenuta e quali parti sono bruciate.
“Il ruolo di calci è rinomato,” parla il capitano della squadra del San Marco “per cui siamo contenti di dare una mano al nostro ‘polmone verde’ vicino Pisa. Questa giornata ci riempie d’orgoglio per le tante donazioni che sono state fatte a ‘360 gradi’ dal nostro quartiere ma anche dalla città.”


Nel discorso che ha fatto al microfono in piazza davanti al comune di Calci ha parlato inoltre dello sportello CAF della gabella, in cui entro il 5 maggio gli abitanti si devono rivolgere in caso abbiano bisogno di piante di olivo.

Oltre ai giocatori del ponte erano presenti anche delle associazioni, premiate con una targa di marmo (con sopra nome dell’associazione, cosa hanno fatto, e altro), che hanno contribuito alla donazione di alberi.
Entro 1-2 mesi gli alberi saranno ripiantati ma ci vorranno 15 anni perchè il monte ritorni all’aspetto originale.

Speriamo che il monte ritorni come una volta, avete mai pensato che per la natura 15 anni non sono nulla ma che per noi sono tutto?

Come faremo per raccontarlo ai nostri figli? Come faremo noi, senza i nostri amati alberi?

Nessun commento:

Posta un commento